MERCOLEDÌ 10 aprile

Il programma del Festival


MERCOLEDÌ 10 aprile

h 21.30
Cinema Italia

FOCUS AMBIENTE

Proiezione del film DUSK CHORUS

regia di Nika Saravanja, Alessandro D’Emilia
alla presenza del compositore e sceneggiatore DAVID MONACCHI
in collaborazione con CGS Dorico e Niche Cinematografica

 

Soggetto, narrazione e paesaggi sonori 3D e spettrogrammi video: David Monacchi;

regia: Nika Šaravanja, Alessandro d’Emilia;

Soggetto e narrazione: David Monacchi;

fotografia (digitale full hd, colore, 16:9) e color grading: Alessandro d’Emilia; design del suono: David Monacchi, Anthony Di Furia;

musica: Corrado Fantoni, David Monacchi;

montaggio: Otis Buri;

produzione: zelig;

produzione colonna sonora: Fragments of Extinction;

prima proiezione pubblica internazionale: Vision du Réel, 25 aprile 2017; prima proiezione pubblica: CinemaAmbiente (premio per il miglior documentario), Torino, 3 giugno 2017;

durata: 62’; versione parzialmente in inglese con sottotitoli in italiano

 

Un viaggio sonoro unico, nel cuore della foresta Amazzonica, in Ecuador. Un’esperienza sensoriale, poetica e scientifica allo stesso tempo guidati dal ricercatore e compositore eco-acustico David Monacchi nel suo tentativo di registrare, per la prima volta in 3D, il patrimonio acustico di un ecosistema antico e ricchissimo di specie alla scoperta dei “frammenti sonori in via di estinzione”.

Note di regia

Un documentario sulla pluriennale ricerca e le recenti registrazioni sul campo effettuate nel gennaio 2016 da David Monacchi, studioso, compositore eco-acustico e artista del suono, che negli ultimi anni ha realizzato “Fragments of Extinction”, un progetto multidisciplinare. Attraverso la profonda capacità di ascolto che David ci restituisce grazie anche all’impiego della più raffinata tecnologia di registrazione del suono in 3d è possibile immergersi in uno dei più antichi e primordiali ecosistemi del pianeta, quello della foresta Amazzonica, in Ecuador. I cambiamenti climatici, la sopraggiunta siccità, la presenza massiccia delle compagnie petrolifere e le difficoltà di allestimento degli strumenti di registrazione in un luogo impervio sono alcuni degli ostacoli con cui David si è dovuto confrontare registrando per la prima volta nella storia, attraverso ritratti sonori dell’intero ciclo circadiano di un ecosistema, un patrimonio acustico ricchissimo e al contempo fragile, perché in via di estinzione. Con lo scopo di diffondere ciò che David sostiene da molti anni, il documentario valorizza gli ecosistemi che contengono il più alto tasso di biodiversità sonora al mondo e che possono essere considerati veri e propri archivi della memoria di milioni di anni di evoluzione sulla terra.

Biografie

Nika Šaravanja (Zagabria, 1985) ha studiato Economia e Management a Zagabria e vive attualmente a Vienna, dopo aver studiato regia a Bolzano alla scuola di documentario Zelig. Il suo lavoro è stato, fino a oggi, basato soprattutto sulla fotografia ma ha iniziato a sperimentare nel campo del cinema dopo aver scoperto questa passione durante i suoi viaggi, interessandosi maggiormente sulle tematiche dei diritti umani e dell’impatto sociale sul pianeta.

Alessandro d’Emilia (Roma, 1988) ha vissuto prevalentemente in Dolomiti. Praticando sport come lo sci, l’arrampicata, la slackline e il parapendio ha sviluppato un forte interesse per il settore dell’audiovisivo al servizio dei misteri della natura e dei luoghi inesplorati, alla ricerca del contatto con le popolazioni locali. Diplomato alla scuola di documentario Zelig nella classe di Fotografia, lavora come regista, DOP e pilota droni freelance. Realizza documentari seguendo soprattutto spedizioni e progetti sportivi estremi, tematiche ambientali e sociali. Oltre a Dusk Chorus, film pluripremiato sia in ambito scientifico che ambientale e sociale in prestigiosi festival internazionali, ha seguito atleti e alpinisti di fama. A maggio 2018, filmando e seguendo il più giovane alpinista al mondo a scalare montagne di 8000 metri, ha raggiunto la vetta della terza montagna più alta del pianeta, il Kangchenjunga (8680 m).

David Monacchi (Urbino, 1970) insegna Elettroacustica al Conservatorio Gioachino Rossini di Pesaro. Ha lavorato al progetto Fragments of Extinction per 15 anni, conducendo ricerche sul campo nelle ultime aree rimaste al mondo di foresta pluviale equatoriale primaria. Con il suo lavoro di sperimentazione, ha aperto la strada a un approccio compositivo basato sulla registrazione del paesaggio sonoro in 3d degli ecosistemi per incoraggiare la discussione sulla crisi della biodiversità attraverso installazioni di arte sonora. Ha ricevuto premi e riconoscimenti in numerosi festival tra l’Europa e il Nord America. Dopo il brevetto internazionale concesso per il “Teatro eco-acustico” sta costruendo spazi sferici per l’ascolto immersivo degli ecosistemi in luoghi pubblici, musei della scienza e di arte contemporanea.

Filmografie

Nika Šaravanja: In This State of Being (2015, 14’), Dusk Chorus (2016-2017, 62’);

Alessandro d’Emilia: MetalMorphosis (2015, 14’), One step at a time (2015, 21’), Line Revolution (2016, 14’), Dusk Chorus (2016-2017, 62’), La congenialità (2017, 24’); David Monacchi (musica e suoni): Il pesce rosso (1995, 10’); Urbino memoriale (regia di Cristiano Carloni e Stefano Franceschetti, 1999, 12’); Senza foce (regia di Cristiano Carloni e Stefano Franceschetti, 1997, 8’); CO2 (regia di Roberto Vecchiarelli e David Monacchi, 2009, 17’); Oka! (regia di Lavinia Currier, 2011, 105’); Dusk Chorus (2016-2017, 62’).


biglietto € 5,00

EnglishFrenchGermanItalianSpanish
x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Accetto Rifiuto Centro Privacy Impostazioni Informativa sui cookie